mercoledì, aprile 11, 2007

scomoda-mente

Mi sento scomoda. Invariabilmente incastrata. Sono un po' agitata, un po' stanca, un po' curiosa e un po' stufa.

La scomodità non credo sia data dalle bellissime scarpe con il tacco a spillo che indosso oggi, ma più che altro mi sento incastrata in un personaggio.

Inutile dire che in ogni luogo e contesto indossiamo una maschera che personaliziamo in base a quello che ci circonda. Ma riesco sempre a emergere da me stessa. In questo momento invece mi sembra terribilmente faticoso e mi fa strano che nessuno veda l'inquitudine che emerge sovrana dalla mia testa riccioluta.

Vorrei essere Mattia Pascal quando vinse a Montecarlo...

2 commenti:

Anonimo ha detto...

nessuno?

pollyester ha detto...

vabbè tu sì vedi e prevedi cara anonima....

.. se mi dici un altro te lo avevo detto però ti appendo per i tuoi di ricci.