venerdì, giugno 30, 2006

con le colleghe....PAZZE... e geniali


L’animale morente- philip Roth


Breve ma intenso romanzo, fisico, animale.

Storia di un’ossesione vista dal punto di vista di un egoriferito anziano professore, tuttologo di successo che, nonostante l’età (va per i settanta), continua ad avere successo con giovani studentesse senza mai legarsi a nessuna... anzi teorizzando sul fatto che il matrimonio e la monogamia siano la tomba dell'essere umano.

L’ossesione è una di loro, l’unica che abbia lasciato un segno e che sparisce per ritornare alla fine ad addolorare l’addio….

Bello, forte e ben scritto, si beve in una volta sola e ti lascia l’amaro in bocca.

mercoledì, giugno 28, 2006

...il mio amore....

giri di sms

ieri sera aperitivo nel caldo afoso della città con apecuriosa... si origliano le conversazioni dei nostri curiosi vicini di tavolo e al rientro:

mio sms: ricordami di non prendere mai un negroni quando si superano i 30 gradi!... sono ubriaca!
sms ape: infatti ti stimavo un casino per come lo reggevi, Ora mi consolo.
mio sms: non è rassicurante essere uguale sobria o ubriaca....

Dopo scambio di sms con il fratello in vacanza:
Minch: qui umidità zero e cosa molto importante zero zanzare.
io: vaffanculo.
Minch: sei una ragazza maleducata. Tutto tuo fratello paolo (altro fratello). Ricordati che "fratello maggiore sono"! (da leggere alla montalbano)
io: ... sì un terons minch! Vado a nanna, il caldo, il lavoro e il negroni mi hanno ucciso.
minch: sei passata dai vecchi ai negroni...senza parole. Buonanotte

il senso dell'umorismo nella mia vita non manca!

martedì, giugno 27, 2006

Fa caldo... vorrei fare come lui

Lunedì 26 luglio 2006 - Giornata Ricca

ieri è stata una super giornata!

Allora, ha vinto il NO, non solo gli italiani stanno rinsavendo, ma in più, nell'unico referendum in cui non serviva quorum, un sacco di gente ha votato. Spero sia il segno dell'inizio di un rinnovato senso civico...

La nazionale italiana ha dimostrato di avere un culo grosso quanto il mio... e vi assicuro che sono messa bene.
A parte questo, il miracolo si è ripetuto una volta, la prossima ci tocca giocare bene sul serio.

Dal punto di vista personale, ho rivisto una persona che non vedevo da tempo, meteora della mia vita e mi ha fatto un sacco piacere... ho ricevuto l'inaspettata chiamata da parte di chi credevo mi avesse dimenticato e ... sono stata a vedere la mia gatta desaparecida.

La piccola strega è stata adottata da una coppia carinissima che ha un gattone e un altro gattino, ieri nel vedere la mia Roxy che giocava felice con il suo fratellino acquisito non ce l'ho fatta a riportarla a casa... lì sta meglio... e non deve stare attenta a Ticchio. Ero un po' triste però, così sono passata a trovare LaFrancy per due chiacchiere al volo....

venerdì, giugno 23, 2006

liti in condominio

Ieri sera tornando a casa vedo con piacere che i bimbi del condominio di fronte al mio stanno facendo un pic-nic in cortile.... con il faccino sognante ricordo quando l'infante Ester passava i pomeriggi a giocare con i bimbi condomini.

Poco dopo urla concitate si alzano e, al grido di RISSA, chiamo il terons a raccolta per assistere alla scena. Dal giardino di fronte un gruppo di genitori si scagliava contro un signore che aveva protestato al fatto che le creature si fossero riunite...

Ha pensato la moglie del personaggio a prenderlo di peso per portarlo via, almeno così mi era sembrato quando casualmente ho deciso di portar fuori il cane proprio in quel momento.

Ma come si fa????!!!! Invece di gioire che i bimbi siano socievoli e riscoprano quanto è bello fare una cosa semplice come organizzarsi per stare assieme all'aperto.... invece che catatonizzarsi davanti la TV o videogiochi!!!!

Perchè poi... si rovina il prato! E se poi avessero giocato a pallone sicuramente avrebbero distrutto le piante... che tristezza!!!!

Bimbi unitevi contro il nemico.... (NDR: che oltre tutto fa il becchino)

giovedì, giugno 22, 2006

Volver



Delicato, divertente, struggente.

Storia corposa sdrammatizzata da piccoli momenti di leggerezza.
Facce fantastiche, primi piani e punti di vista ineccepibili.
Le attrici sono state tutte e dico TUTTE azzeccate.
Vorrei far firmare una petizione per impedire a Penelope Cruz di lavorare negli Stati Uniti, come fa un'attrice così.... (l'avete vista in non ti muovere?) a fare le "americanate"?
Meravigliosa, sensuale come la Loren, ma senza la sua volgarità e quasi con la corposa forza della Magnani.
Insomma fatela restare in Europa.

Pedro grazie... magnifico.

Un posto nel mondo – Fabio Volo


Storia di un uomo che mentre attende in sala d’aspetto la nascita della sua prima figlia, racconta il percorso di vita che ha portato a quel momento.

Dico percorso perché è stato un cammino, fatto di spostamenti, isolamenti, perdita e rivoluzione della propria vita partendo da un fatto scatenante che capita nella vita di ognuno. Solo pochi, però, sanno cogliere come segno dell’insoddisfazione nei confrotni del proprio stile di vita. Uno scontento legato alle tappe che tutti si aspettano da te e che tu stesso hai quasi inconsciamente programmato, ma che non sono in realtà quello che veramente vuoi.

Sono partita un po’ prevenuta nei confronti di Volo, che trovo divertente in radio, ma in realtà l’ho trovato piacevole, seppur eccessivamente romanzato nell’estremizzazione delle scelte che il protagonista fa e delle sensazioni descritte.

Lascia però addosso quella voglia di inseguire un proprio sogno nel cassetto che spesso ci dimentichiamo di aprire.

mercoledì, giugno 21, 2006

oggi comunico per immagini 2

oggi comunico per immagini

a francesca... tu sai che significa


il fratello agli albori della fotografia

lunedì, giugno 19, 2006

Avrei un sacco di cose di cui parlare…

Vediamo da dove posso iniziare… ah sì!

Mi sono sempre chiesta che lavoro facciano i reali decaduti x mantenere un certo tenore di vita… ora lo so, grazie per la risposta Vittorio Emanuele.

Poi…domenica prossima referendum….mi raccomando a sto giro niente figuracce e va bene che non serve il quorum ma qui si parla di cambiare la Costituzione così saltando tutti i passaggi richiesti…che si fanno a fare le regole?

Per ora basta credo…..

week-end di Nervi

No, non sono sull'orlo di una crisi isterica, sono solo stata a Nervi, graziosa località vicino Genova.

Sono stata lì con LaFrancy (x l'occasione chiappetta) LAlessandro (fiacchetta) DavideBraccino (fichetta) e la sottoscritta (ciccetta) e sabato anche Roberta (niente soprannome perchè non eravamo ancora così rimbambiti quando c'era lei).

Il posto è molto carino, ma noi siamo stati poco fortunati e quindi niente sole... nel residence per fortuna c'è la piscina al chiuso riscaldata. E devo dire siamo stati benissimooooOOOOOooooOOOOOO. Relax, chiacchiere, pappa, amicizia, partita, Moto GP. Insomma tutto straperfetto e un'armonia generale e interiore che non sentivo da tempo.

Grazie amici.
Vostra per sempre
CICCETTA

venerdì, giugno 16, 2006

vestito del giorno, anzi del week-end


per l'angolo di MariaAnto (la mia collega modaiola) ecco un abbinamento da sfruttare ovunque.
Una giacchetta con maxi bottoni e cintura ottima sul jeans. Adatto alle più esili... e chi ha un bel punto vita e un bel fondoschiena.

VITA DI PI - Yann Martel


Martel ci parla in prima persona di un ragazzino indiano dal carattere forte, che fin da piccolo dimostra un’incredibile curiosità e una voglia di andare oltre le cose.
Pi è il diminuitivo di Piscine Molitor Patel nome di una piscina francese. Già a causa del nome il ragazzo si trova a far fronte, grazie alla sua creatività, alla ironica presa in giro dei coetanei.

Inoltre è un fervente religioso… innamorato più della fede che di un dio in particolare, si trova a professare ben tre religioni differenti sotto lo sguardo attonito di “una moderna famiglia indiana”.

La sua cretività e la sua fede, oltre all’amore per gli animali lo aiuteranno a sopravvivere a un naufragio in cui perde la famiglia e si ritrova per mesi a vivere su una scialuppa con una maestosa tigre del Bengala.

Sembra una storia per ragazzi, e sicuramente, data la semplicità della scrittura si presta sicuramente a quel tipo di lettore, ma è anche un esempio di come la fantasia e l’immedesimazione riescano a coinvolgere un lettore maggiorenne da una pezzo.

Non il libro della vita, ma un passatempo per tornare ai racconti avventurosi dei piccoli.

Voglia di lavorare saltami addosso….

Oggi ZERO voglia… quindi vi tedierò con le mie parole…
… anche se devo consegnare un lavoro….

giovedì, giugno 15, 2006

Vita da precari

stamane arriva a tutti questa mail:

Cari tutti,
vi comunico che la 14ma mensilità è accreditata con valuta della data odierna (15/06/2006), il cedolino relativo vi verrà consegnato con il cedolino di giugno.
Ciao
Rosanna

io sono una co.co.pro.... dopo una serie di risposte a tutti sul grazie, ti vogliamo bene etc.... volevo che smettessero e ho mandato questa:
vi prego... smettetela di infliggere inutili sofferenze ai co.co.pro e precari in genere con la vostra gioia economica.....
denkiù
ester

purtroppo la cosa ha fatto aumentare le mail... dei precari....
UNIAMOCI POPOLO!!!

mercoledì, giugno 14, 2006

L'angolo di Maria


Dilaga la "Customania", epidemia che colpisce le giovani impazzite per il marchio spagnolo, celebre per le magnifiche t-shirt multicolore e per le sue magnifiche "donnine" in stile jordi labanda.

offerta speciale x una persona speciale

Mi stupisco di come a volte mi sento dipendente dalle persone….

Riesco a rivoluzionare un sacco di cose… ho cambiato lavoro dal 2003 a ora 3 volte per insoddisfazione… ora mi sento più stabile, e questo mi fa sentire più forte.
Sono soddisfatta di come “mi muovo” qua dentro, ho conosciuto gente fantastica e divertente e la mattina l’idea di arrivare qua mi fa pesare meno l’ora di metropolitana che mi ci porta….

… eppure questo non basta mai… cosa porta le persone a cercare sempre di più e a cercare sempre una persona speciale, da amare, vedere o anche solo da pensare?

Senza un pensiero speciale mi sento perduta… e se la persona non è più speciale, ma ti manca?
È abitudine o no?

Io sono speciale, non ho bisogno di qualcuno che me lo dica, ma vorrei qualcuno speciale che veda la mia specialità come io vedo la sua, c’è tempo direi e… nel frattempo… sto week-end me ne vò al mare con gli amici….

Wanted

triste... è sparita la micia.... solo il cane ne è felice...

... mi dicono che i gatti tornano... io sono più canina e so che Ticchio alla fine torna sempre.... ma lei così piccola e indifesa dove sarà finita?

sigh!

martedì, giugno 13, 2006

Il vestito del giorno


Da oggi si inaugura una nuova rubrica... con l'intervento della mia collega Maria:

IL VESTITO DEL GIORNO.... ecco il primo

APPLAUSI


Le mie pubblicità preferite di questo periodo sono quella d’ADSL di Alice con i personaggini che hanno varie reazioni alla telefonata sdolcinata di un adolescente e quella della Coca-Cola Light sugli applausi e quindi via agli applausi:

UN APPLAUSO a 4 donne che guardano la partita e seppur non capendoci niente e si divertono

UN APPLAUSO a mio fratello a cui una volta qualcuno ha chiesto un autografo e lui ha abbozzato e ha firmato

UN APPLAUSO alle perle della Mao (esempio: ma lo sapete con chi sta adesso Vianello?! Con la Mondaini!!! – voleva dire Sandra Milo - )

UN APPLAUSO a chi dice ti voglio bene senza aspettare di sentirselo dire

UN APPLAUSO a chi le prova tutte prima di arrendersi

UN APPLAUSO a chi ci crede nelle cose

UN APPLAUSO a chi si mette in discussione

UN APPLAUSO a chi ti dice buongiorno sorridendo

UN APPLAUSO alle amiche che non ti lasciano sola

UN APPLAUSO a chi non ha paura di invecchiare

UN APPLAUSO al mio cane che non ha mai sbagliato a scegliere le persone da annusare

UN APPLAUSO a me che non ho risposto all’sms di uno stronzo!!!!


APPLAUSI APPLAUSI APPLAUSI APPLAUSI APPLAUSI APPLAUSI APPLAUSI APPLAUSI

sabato, giugno 10, 2006

tempo di viaggi 2

Di questo periodo non sono ovviamente la sola ad avere voglia di viaggiare...

... quindi ti ritrovi a salutare persone che partono per posti bellissimi, in cui vorresti esserci anche tu e in cui vorresti poter essere libera di goderti il riposo e la compagnia....

... poi ti ritrovi a salutare qualcuno che avresti dovuto salutare tempo fa.... che a volte non meritava nemmeno il saluto e che ha attinto voracemente alla mia proverbiale solarità e al mio giovin frizzare... e mi ritrovo a sperare che sia l'ultima volta che succeda... che succeda di dover salutare chi vorrei partisse con me....

...ops... ala fine ho parlato in prima persona... buon viaggio... a chi spero di non aver bisogno più di avere accanto.

e brava la Mao

Dopo una lunga preparazione e con ansia, l'amica Silvia Mao ha esordito sul palcoscenico.
Una fila di amici in platea ha assistito lieto ed emozinato all'evento.
Lo spettacolo era "Opera da tre soldi" di Brecht rappresentato dalla compagnia amatoriale di cui Silvia, da quest'anno, fa parte.

Lo spettacolo è stato bello, giusti i tempi e gli attori...

Che posso dire di Silvia.... BRAVA!!! Davvero, sapevo l'emozione e quanto teneva alla cosa e quindi mi ha fatto piacere che tutto sia andato per il meglio e poi... la sue entrata in scena è stata impagabile: in abito da sposa, bendata e portata a braccio da chi sulla scena interpretava il marito e messa in piedi su un tavolo!!! MITICA!

L'angolo del Libro


LE VERGINI SUICIDE - Eugenides Jeffrey

Libro strano, atmosfere cupe per descrivere la storia di 5 sorelle che decidono di uccidersi (non vi svelo nulla, la cosa viene scritta nella prima pagina del romanzo) viste dal punto di vista di chi, adolescente come loro, le vedeva come delle dee.

Una storia intima seppur descritta dal punto di vista esterno.

L'ho trovato interessante ma non l'illuminazione che mi aspettavo.

mercoledì, giugno 07, 2006

tempo di viaggi

Adoro viaggiare, adoro guardare e scoprire e oramai anni orsono io e l'AMICA LaFrancy, facemmo il nostro primo viaggio da adulte. Io avevo appena fatto la maturità, lei l'aveva fatta l'anno prima.

Il viaggio consisteva in una settimana in Toscana. Tappe Firenze, Siena ed Arezzo. Ostelli e treno.

BELLO, BELLO e ancora BELLO.

L'altro giorno in un momento di sfogo di BHA' e MAH l'idea...

ester: francy... scappiamo?

francy: Sì!

ester: francy dico davvero, scappiamo un week-end. Mandiamo a cagare tutti e andiamo.

francy: sì, sarebbe bello dai!

ester: bene, rifacciamo un mini revival del viaggio in toscana

francy: sì daiiiiiii belloooooo

ester: bene aggiudicato

francy: ok

ester: ok a luglio

francy: bene scappiamo.

martedì, giugno 06, 2006

chiacchiere fra anime affini...

.... ieri sera dopo ben 9 giorni rivedo l'AMICA con tutte le lettere maiuscole... e la conversazione è stata uno scontro di MAH! e BHA'!

quando si dice vivere in simbiosi....e in confusione....

lunedì, giugno 05, 2006

al rientro in ufficio.... poco lavoro ragazze?

bacillo della fertilità

Vi capita di camminare per strada e vedere solo passeggini e donne incinta che troneggiano con il panzone?

E tentando di distogliere le sguardo incappate in un papà che spinge un passeggino?

Rientrate in ufficio e scoprite che qualcuno aspetta un bebè?

L'amica che non vedete da tempo vi fa conoscere l'ultima arrivata in famiglia? (vedi faccino a lato)

E una vecchia amica che non vedi da anni e con cui hai condiviso l'adolescenza si fà viva per dirti che ha fatto una bimba?

Inizio a credere che ci sia un virus, un bacillo, incintococco.... donne state attente, l'ormone è nell'aria!!!

domenica, giugno 04, 2006

oggi mi sento un po' così


... le uniche parole che mi vengono in mente sono -MAH!- e -BHA'- insomma non so... sarà che passa il tempo, cambio lavoro, parto, torno, conosco gente nuova, mi diverto e vivo la mia vita da 27enne.... ma il mio cuore resta là... la stranezza è che so che senza sto meglio, ma completamente senza soffoco.

Sarà che ieri mia madre mi ha trovato ben 3 capelli bianchi... sarà che non posso permettermi di comprarmi una casa senza aiuto... sarà... comunque per correre ai ripari ho fatto la tinta, che con l'abbranzatura mi fa bella morettona, ho comprato un paio di magliette al mercato che esaltano il decoltè e sarà strano, ma domani sono contenta di tornare in ufficio dalle mie colleghe... e magari riusciremo io e LaFrancy a vederci uno di questi dì per andare assieme a mangiare la pizza più buona del mondo e aggiornarci dato che tra il mio viaggio e il suo non riusciamo a chiacchierare da ben una settimana!!!!?????

giovedì, giugno 01, 2006

report viaggio

eccomi con il report... non fotografico, sono sul PC di mio fratello e sono una schiappa... sono MAC-DIPENDENTE. Comunque dopo una cena finita con un vaffanculo con il mio starscico di cacca, passo una piacevole serata con LaFrancy, il suo fidanzato e l'amico braccino, che poi a capote abbassata mi accompagna a casa di Fiore. Chiacchiere interrotte da un sms del MINCH (fratello) che mi scrive: la Fra è incinta.

Quindi saluto velocemente Davide con un ciao ciao devo andare e chiamo il cazzone che inizia a ridere... era uno scherzo. Vi assicuro che meglio per lei.

poi alle 4.30 in coma andiamo in aeroporto e preoccupate per il volo low cost speriamo che non si vedano i piedi che spingono sotto l'aereo... ma l'aereo easyjet è nuovo di pacca e ci tranquilliziamo... arrivati a Malaga, scopriamo che siamo in un albergo in centro e che l'albergo è bello e pulito...e pagato poco!
la città era deserta, ma bellissima, la Spagna non delude mai per fortuna. Vediamo un sacco di cose e Fiore tira fuori la giapponese che è in lei e inizia a fotografare ogni cosa... poi se vede un gatto il suo grido di battaglia "AMMMMOOOOOREEEEEE" si spande per la città. Tutto bello e tutti ospitali e carini. Il mio spagnolo maccheronico ci aiuta nel capire i personaggi del luogo e con la guida Routard alla mano non prendiamo sole.
Mangiamo bene e tanto e molto condito e agliato... con il mantra che quel che non c'ammazza ci fortifica. Riusciamo a vedere il museo di Picasso, nativo della città, a gratis e per fortuna, perchè qui lo ammetto... a me Picasso fa schifo!!!! ne riconosco le capacità, ma non riesco a goderne, odio soprattutto come rappresenta le donne e l'idea che ne ha e ne trasmette...davvero un maschilista schifoso.
Prendiamo anche il pulmino turistico con cuffiette annesse su cui incontriamo due ottantenni inglesi o americane, in cui ci riconosciamo fra un po' di anni.

Facciamo anche una capatina a Marbella a prendere il sole e vento... dove io in monokini guardo Fiore sotto l'ombrellone perfettamente vestita che dice fa freddo. Aveva ragione c'era vento e all'ombra faceva veramente freddo.

Viaggio di ritorno turbolento ma con un equipaggio simpaticissimo.

Bottino del viaggio: relax, souvenir, e tre fantastici spasimanti per cui la mia compagna di viaggio mi ha ben deriso: un buzzurro sulla spiaggia che mi ha invitato a continuare la vacanza da lui, il tizio che sistemava le sdraio e pezzo forte... un cameriere (credo l'uomo più brutto del mondo) di un ristorante stralurido (fuori guida routard).

Al ritorno in città Hammam... fantastico... lo consiglio assolutamente. Anche se mi sono spaventata quando ho visto la mia massaggiatrice... enorme e decisamente energica. Credevo mi stesse smontando, ma ora sto un gioiellino.