lunedì, settembre 17, 2007

Italianiiiiii!!!!!


Per chi ha visto lo spettacolo di Grillo sa che è un simpatico intercalare del COMICO genovese.

Ho scritto in maiuscolo COMICO per ricordare l'attività pricipale di Grillo. Di recente inizia ad essere visto come il nuovo guru della politica e della deontologia. Per fortuna lui ci ride su e alla prima bottiglietta rubata nel pubblico ha, in maniera divertente, benedetto la gente accorsa numerosissima al PalaSharp di Milano.

Resta curiosa la collocazione all'interno della festa dell'unità che di unità non ha più molto.

Rimane la voce di un pensare comune di chi, da ogni parte politica, è stufo di vergognarsi di essere rappresentato in questo modo. Dalla destra che è incalzante ma forse stufa e dalla sinistra che è indubbiamente delusa da un governo che non ha mantenuto le aspettative.

L'idea della raccolta di firme per un potere che parte dal basso è affascinante, probabilmente poco attuabile nella realtà che porti davvero a una politica priva di partiti, ma che riscopre nel "cittadino" il sentire la politica e la mobilitazione come un potere proprio e non solo ristretto a chi al comando sta sul serio.

Ho molto apprezzato la parte riguardante l'informazione. Sono consapevole che i mezzi d'informazione infarciscono i vari TG e giornali solo di ciò che è "comodo il popolo sappia" lasciandoci all'oscuro di tutto il resto. L'informazione manipola il pensare comune e la politica in maniera troppo forte per essere pilotata verso la nostra ignoranza.
Per Grillo la risposta è la rete, i blog e l'Open Source.
Credo, che almeno in Italia questo sia ancora troppo futuribile....

Vedremo che succederà o se, come ha scritto Luca, che era con me, che tutto si spegnerà come i vari Girotondi.

Resta il fatto che è curioso che in Italia le cose ce le dica un COMICO.

4 commenti:

ghiglio ha detto...

Ciao,io c'ero è oltre a ridere lo spettacolo fà riflettere.l'idea è propositiva e buona poi bisognerebbe vedere lo sviluppo.
comunque visto che i politici fanno ridere ci sta che un comico faccia politica.
ciao ghiglio ( bello il blog) ;-)

Robin ha detto...

Infatti, ma la cosa più che curiosa è triste.
C'è un bel passaggio in uno degli spettacoli di Grillo in cui lui legge un giornale (non ricordo quale) che parla di una cosa che lui aveva previsto. Poi guarda il pubblico con un'espressione inequivocabile e dice "Ma io scherzavo..."
Il problema è che ormai l'informazione, qua da noi, quella vera, tocca andarla a sentire dai comici, da Grillo, da Luttazzi, dalla Guzzanti. Mentre i TG non fanno ridere per niente, per quanto si sforzino.
See ya!

ghiglio ha detto...

ciao in effetti sento solo ora parlere di grillo allla tv.e perche?solo x dire che vuole entrare in politica e quindi ci son state delle discussioni tra i partecipanti del suo blog.
di questo ne parlano ma delle sue idee e del modo di divulgarle,niente. questa è un informazione data a metà solo x screditare grillo,che si sia d'accordo o no con lui.l'informazione deve essere corretta. ciao a tutti ghiglio

ginez ha detto...

la politica non fa ridere... fa piangere... o forse ridiamo per non piangere? comunque finché Beppe Grillo fa il "guastatore" e semina panico va bene. Fa bene a noi che diventiamo (torniamo) coscienti, serve ai politici che anche se non se la fanno sotto, almeno ci pensano (anche se non so se sottovalutano o sono io troppo ottimista). Ma Beppe Grillo deve rimanere ciò che è... coerente... lui non ha i canoni che lui stesso ha definito per partecipare alle liste civiche... non è incensurato.