giovedì, giugno 05, 2008

ruoli invertiti?

Leggendo sul sito di repubblica ecco che trovo:

La denuncia dopo la scoperta che la ragazza è incinta
L'uomo dovrà rispondere di violenza sessuale aggravata
Marocchina stuprata a Milano
Arrestato un trentenne italiano

Dalle indagini sono emersi altri due abusi su adolescenti delle scuole medie
Per attirare in casa le sue vittime Gaetano Calicchio usava anche l'hascisc

la notizie era a fondo pagina. Dopo la valanga di notizie in cui la percezione era quella che immigrato fosse sinonimo di stupratore, ladro, violento ed usurpatore in base all'accorenza l'occhio mi è subito caduto sul fatto di cronaca che nella tristezza della vicenda crea un attimo di disorientamento.
I voti sono stati, a mio parere, come a parere di molti altri, pilotati attraverso i mezzi di informazione che hanno creato una serie di allarmismi xenofobi al limite della follia. A cui sono seguite misure di sicurezza a "rastrellamento" che hanno fatto tirare un sospiro di sollievo a tutti gli italiani terrorizzati....

vabbè mi sto dilungando... e pure un po' incazzando... e in più mi è venuta in mente una frase che un amico della mia amica Anna le ha detto, dopo anni che non si sentivano, quando lei le ha raccontato di far parte di alcuni movimenti: "occhio i tempi sono cambiati".....

2 commenti:

gds75 ha detto...

i ruoli invece sono sempre gli stessi, uno stronzo da un lato e una vittima dall'altro.

pollyester ha detto...

su questo sono daccordo il problema è che a sentire i nostri mezzi di informazione gli italiani sono tutti buoni e gli stranieri tutti cattivi...