mercoledì, ottobre 29, 2008

fenomeno feisbuc

per la strada ho un ragazzo e una ragazza che camminano davanti a me. Incontrano una moretta sorridente che saluta la ragazza dicendo tronfia ed emozionata: Ciao amica di feisbuc!

l'altra saluta, fa due passi, si gira per vedere se la moretta è fuori portata e dice al suo acompagnatore: ma quando mai l'ho accettata tra i miei amici sta pazza!

Io ho ovviamente riso e poi, al rientro in ufficio, consultando la mia mail scopro che qualcuno tra i miei contatti di feisbuc mi ha chiesto di iscrivermi al gruppo: perchè chiedi la mia amicizia su feisbuc se poi non mi saluti per strada?

E con questo riassumo quel che penso di feisbuc....(a cui sono iscritta nonostante tutto)

2 commenti:

lucA ha detto...

A me la sbornia da iscritto feisbuc è durata 48 ore ( con in più la condizionale che ero influenzato a casa)poi è naturalmente scemata fino ad un consulto di 5 minuti alla sera per un aggiornamento rapido ed indolore.

Credo fortemente che queste comunità virtuali abbiamo un potere terapeutico verso tutti quelli che tendono a far fatica nei rapporti interpersonali "reali".E' una sorta di cuscinetto tra se stessi e la vita vera.Male non fa a costo di non illudersi troppo sul valore di uno strumento che regala amicizie solide come un castello di sabbia sul mare.

gds75 ha detto...

io sono iscritto al gruppo "ancora nessuno ha capito a che cazzo serve so feisbuc, però si porta a pazzi"
effettivamente non se ne capisce il motivo, ma è una cosa che prende veramente tanto.
se ti va di cercarmi io sono giovanni de simone.
sarò lietissimo di accertarti tra i miei amici cara polly!!!