venerdì, settembre 12, 2008

kung fu panda


Domenica di prove da zietta acquisita per i nipotini di Stefano che hanno 16 e 9 anni.
Li abbiamo portati allo spettacolo pomeridiano della domenica a cui non assistevo da parecchio tempo.
La sala era gremita di bimbi di ogni età accompagnati da genitori zii e quant’altro, insomma tutta una scusa degli adulti per gustarsi un paio d’ore di risate, colori, azione, un po’ di paura e tanti piccoli insegnamenti.

Premetto di essere un’amante fedele dei film di animazione e le avventure del Panda ci hanno riportato, seppur in versione tecnologica ai sentimenti di quando da piccini si vedeva un cartone della Disney, anche se qui parla di Dreamworks.

Il nostro panda grassottello è relegato a servire spaghetti nella taverna del padre (una specie di papero) e ammira i 5 eroi del Kung fu che vivono e si allenano nel palazzo di giada.
Un giorno la valle si anima perché una profezia dice che il cattivo più cattivo che c’è riuscirà a scappare dalla prigione di ipermegasicurezza in cui era imprigionato. Si deve quindi definire il guerriero che lo sconfiggerà attraverso una specie di torneo. Ne esce vincitore, suo malgrado, il nostro Panda che inizialmente sarà ostacolato un po’ da tutti.

Non vado avanti nel raccontarvi la storia ma posso solo dire che il film è bello. Poi a noi figli della Disney vedere i personaggi impersonificati da animali fa tanto vecchia scuola (vedi robin hood).

I nipotini erano entusiasti, soprattutto il più piccolo che per la troppa coca-cola comprata dallo zio era iper attivo….

2 commenti:

gds75 ha detto...

semplicemente bellissimo (nonostante la voce di fabio volo)

paolito ha detto...

è veramente bello!!!
e secondo me la voce di fabio volo è azzeccata perchè corrette dalle fortissime cadenze bresciane.
e poi il panda sono io!!!!